Procedura aperta per l'affidamento del progetto di intervento di ammodernamento e adeguamento normativo degli impianti di pubblica illuminazione comunale. Intervento finanziato con contributo POR FESR 2014/2020 Ob. IV.4.c.1

Questa Stazione Appaltante utilizza la piattaforma del GRUPPO MAGGIOLI in dotazione al Comune di Acqui Terme.
Pertanto i Sig.ri Concorrenti dovranno accedere al link
https://appalti-acquese.maggiolicloud.it/PortaleAppalti/it/homepage.wp dove potranno reperire tutta la documentazione inerente al Bando di Gara.

Albo Pretorio

Albo Pretorio Consulta i documenti affissi all' Albo Pretorio pubblicati in questo sito ai sensi della Legge 18 giugno 2009, n. 69 - "Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile" - pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 140 del 19 giugno 2009 - Supplemento ordinario n. 95.
Entra nella sezione 

Bonus energia elettrica e gas

Bonus gas, luce e acqua: automatici dal 2021

Dal primo gennaio 2021, in base al nuovo decreto fiscale, lo sconto sulla bolletta di luce, gas e acqua sarà erogato in maniera automatica e a partire dal 1° gennaio 2021 pertanto non sarà più necessaria presentare domanda né istanza di rinnovo.

Chi può richiederlo?

• per famiglie con ISEE non superiore a 8.265 euro
• per famiglie numerose (con più di 3 figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 euro
• per i titolari di Reddito di Cittadinanza (Rdc) o Pensione di cittadinanza (Pdc) 

Gli aventi diritto non dovranno più presentare la domanda per poter accedere al beneficio. Lo sconto applicato sulla bolletta sarà in funzione della tipologia di utenza considerata e del numero dei componenti il nucleo familiare. Cambiando fornitore o tipo di contratto (per esempio passando da un contratto dal mercato di maggior tutela ad uno nel mercato libero) il bonus sarà erogabile ugualmente.

Come si verifica che il bonus sia stato concesso e venga corrisposto?

Se il bonus è concesso il cittadino troverà in bolletta un'apposita comunicazione. Se il bonus è in corso di erogazione vengono evidenziati evidenziati in bolletta, nella sezione "totale servizi di rete - quota fissa", sia l'avvenuta ammissione alla compensazione, sia il dettaglio dell'importo relativo all'applicazione del bonus.

Aggiornamenti e approfondimenti

•  ARERA (Autorità per energia, reti e ambiente)

 

L’emigrazione dei Rivaltesi - Raccolta di documenti

Il Comune di Rivalta Bormida, in collaborazione con l'Associazione Culturale "Le Marenche", ha incaricato due studiosi locali di scrivere un libro sulla storia di Rivalta a partire dall'inizio del 1800 fino alla seconda guerra mondiale. I due autori avevano già scritto la storia del paese dalle origini fino alla fine del 1700.

Una sezione importante del libro riguarderà la storia dell'emigrazione di molti Rivaltesi, specie verso il Sud America (Argentina, Brasile, Cile, Uruguay...).

Purtroppo su questo tema mancano quasi del tutto documenti scritti e testimonianze negli archivi storici.

Chiediamo così ai Rivaltesi residenti all'estero, ed a tutti coloro che sono in possesso di materiale, di fornirci copia dei documenti, foto, articoli di giornali dell'epoca, lettere, testimonianze varie...

Il materiale potrà essere inviato all'indirizzo mail info@comune.rivalta.al.it


Immagine di emigranti


Tributi

ALIQUOTE IMU 2020
(delibera CC. 10 del 05.06.2020)

Aliquota base per l’abitazione principale cat. A1 A8 A9 e relative pertinenze 0,45%

Altri fabbricati                                                       1,06%

Aree fabbricabili                                                   1,06%

Terreni agricoli                                                      1,06%
(i proprietari e conduttori di terreni agricoli iscritti alla previdenza agricola hanno diritto ad agevolazioni  ai sensi della Legge 147/2013)

Fabbricati di interesse storico, dichiarati inagibili la base imponibile è ridotta del 50%

Altri immobili non rientranti nelle categorie catastali sopra indicate         1,06%
 

IRPEF

 

  • Il Comune di Rivalta Bormida, con decorrenza dal 1° gennaio 2012, determina che la misura dell'aliquota di compartecipazione dell'addizionale comunale all'imposta sul reddito delle persone fisiche non può eccedere, complessivamente, 0,8 punti percentuali e determina i seguenti scaglioni di reddito:

Fasce di reddito

Aliquota

0 – 15.000,00

0,45

15.001,00 – 28.000,00

0,70

28.001,00 – 55.000,00

0,73

55.001,00 – 75.000,00

0,77

Oltre 75.000,00

0,80

  •  La soglia di esenzione per l'applicazione dell'Addizionale Comunale IRPEF è per i possessori di reddito imponibile inferiore a €. 7.500,00.
Condividi contenuti